Un "povero" disoccupato qualunque

Pubblicato il da orizzonti.over-blog.it

La notizia è riportata su "Il Fatto Quotidiano" di oggi: Fabrizio Indaco, figlio di Emanuela Repetti (deputata PDL), compagna di Sandro Bondi, Ministro per i Beni Culturali, lavora per il ministero stesso, nella direzione generale del cinema, in piazza S. Croce in Gerusalemme, Roma. Il giovane è laureando in Architettura (ha iniziato a studiare nel 2002).
La genitrice ha dichiarato che suo figlio "ha un contratto interinale in scadenza" e che non trova strano che il figlio lavori nello stesso ministero presieduto dal suo compagno (anche se la signora ha detto che il Ministero è "suo", cioè di Bondi, neanche se lo fosse comperato al mercato).
Il male endemico del nepotismo continua a mietere vittime e seminare inefficienza (un quasi-architetto alla direzione generale del cinema? Perchè?) ed il bello è che la si vuol far passare quasi per beneficienza ad un povero ragazzo disoccupato. E quelli che disoccupati e nulla tenenti lo sono veramente? E quelli che non hanno nessuno dei genitori che si accompagna a qualche "importante" personalità politica?

Con tag Politica

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post