La politica della monnezza

Pubblicato il da orizzonti.over-blog.it

"Siete prepotenti e assolutamente mistificatori, le promesse fatte sull'emergenza rifiuti sono state assolutamente mantenute." Questo è il tenore della telefonata di B. alla trasmissione "Ballarò". Se le promesse sono state mantenute, come mai la monnezza è ancora in giro per tutta la città? Quali sono le promesse mantenute e, soprattutto, a chi sono state fatte 'ste promesse "mantenute"? O quel "mantenute" non si riferiva alle promesse ma, piuttosto, al ben noto vizietto di B.?
Ovviamente B. non ha "concesso" diritto di replica a Floris ed ai suoi ospiti. Un siparietto al quale siamo, purtroppo, abituati e che la dice lunga sulla buona fede del presidente del consiglio. Al quale ha dato man forte quella faccia di tolla che sa di discarica della Gelmini, pigolante calimero politico che non ha speranze davvero né di trasformarsi in cigno né di aspirare a diventare, almeno, una papera. E che dice la Gelmini-faccia-di-tolla? Non avendo che aria fritta all'interno della sua povera scatola cranica, si limita a spolverare gli antichi proclami del suo signore e padrone, quello che la paga e che l'ha fatta arrivare dove è arrivata (e che, quindi, va difeso contro ogni "attacco", pena la perdita di quel che rimane del potere, uno scampolo o poco più). Non riporto le affermazioni trite e ritrite e copiate (cosa che la Gelmini sa fare bene, forse l'unica cosa che sa far bene) che ha rilasciato questo mal riuscito clone di B.. Non le riporto perchè sono le solite cose che dice B., stavolta pronunciate da una sua emanazione assai poco intelligente (ma, tanto, a lui non servono persone intelligenti, visto quel che sta facendo questa pietosa e pericolosa controfigura alla cultura!). Sono le consuete accuse di faziosità, perchè, in questo paese, è fazioso chi non la pensa come B. e come i suoi cloni. Lui vorrebbe una cultura ed un'informazione asserviti, detesta le difformità che, invece, sono proprio l'anima del progresso, del nuovo. Ergo, un programma che non lo incensi e non ne lodi le straordinarie capacità come leader, è un programma fazioso. Chi dice come stanno le cose, è fazioso se le cose dimostrano soltanto il fallimento dell'homunculus di Arcore.
Questo è un malcelato, maldestro, ennesimo tentativo di mettere un bavaglio alla libertà di pensiero e di stampa, alla democrazia. Tradotto: questo è un tentativo di dittatura.
Dove sono le cosiddette forze democratiche? Che fanno? Come intendono risolvere quello che è sempre di più un "problema a due gambe"?

Con tag Politica

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post